OSMO Montesano
MEDIATORE FAMILIARE

Corsi autorizzati dalla Regione Lazio


Corso Biennale di Specializzazione di 3° livello per 
MEDIATORE FAMILIARE

Autorizzato dalla Regione Lazio (det. 647 del 31/10/2000). 

Riconosciuto dal Forum Europeo di Formazione e Ricerca in Mediazione Familiare

Il Corso rilascia un Titolo Regionale  di SPECIALIZZAZIONE valido ai sensi della L.Q. 845 del 21/12/78 e della L.R. 23 del 25/02/92.

Il Corso si conforma ai criteri e agli standard di base per la formazione stabiliti dal FORUM Europeo di Formazione e Ricerca in Mediazione Familiare. Si avvale di Didatti della S.I.Me.F. (Società Italiana di Mediazione Familiare), in particolare per le ore di Supervisione. Pertanto, al termine, dà accesso alla S.I.Me.F, in qualià di SOCIO, previo superamento del colloquio di ammissione.

Il Corso fornisce conoscenze e capacità di intervento in ambito di regolarizzazione extragiudiziale della conflittualità in situazione di divorzio e di separazione coniugale. 

I Docenti del Corso sono professionisti del Centro per l'Età Evolutiva di Roma e dell'Accademia di Psicoterapia della Famiglia di Roma, Avvocati, Esperti delle strutture territoriali pubbliche e del privato sociale di competenza.

Il Corso, di 500 ore, è articolato in:
- 180 ore teorico-pratiche
- 280 ore di EPG, tirocinio, stage
- 40 ore di supervisione (presso il "Servizio di Mediazione Familiare" dell'Ente, certificato per la Qualità)

Titolo di studio richiesto:

  • Laurea in: Psicologia (specialistica); Sociologia; Scienze della Formazione e/o dell'Educazione; Pedagogia; Medicina (Specializzazione in Psichiatria o Neuropsichiatria Infantile); Giurisprudenza; Servizio Sociale.
Crediti formativi:
  • Richiesti per le figure professionali di: Psicologo, Avvocato, Assistente Sociale
Costo: 2.800,00 euro (IVA inclusa)

Frequenza
: In acccordo alle normative regionali l'obbligo di frequenza è per l'80% del monte ore totale. La presenza va documentata tramite firma su apposito registro. Per quanto riguarda le 240 ore Teorico pratiche, le lezioni verrano svolte in aula dal Docente.
Per quanto riguarda le 40 ore di Supervisione diretta, verranno svolte da docenti/didatti S.I.Me.F., all'interno del Servizio di Mediazione Familiare dell'Ente (certificato per la Qualità ISO 9001:2000 dal 09/12/2002, incluso nei Centri di Mediazione Familiare della Provincia di Roma e già in convenzione con il Municipio di Roma Centro storico). Per quanto riguarda le 220 ore di Stage (da intendersi come Tirocinio), verranno svolte, con tutoraggio, nell'ambito delle attività del Servizio di Mediazione Familiare suddetto.
 

 Staff didattico


MARILIA BELLATERRA - psicologo, Psicoterapeuta familiare, Didatta presso l'Accademia di Psicoterapia della Famiglia di Roma, Docente presso il Dipartimento di Scienze Psichiatriche e medicina Psicologica dell'Università di Roma "La Sapienza"

FRANCESCO CANEVELLI - psichiatra, Psicoterapeuta, Mediatore Familiare, Presidente S.I.Me.F., Didatta S.I.Me.F., Direttore Centro per l'Età Evolutiva di Roma

MAURIZIO CECCARELLI - psichiatra, psicoterapeuta, Med. Familiare, Didatta S.I.Me.F., Centro per l'Età Evolutiva di Roma

ROBERTO GARCIA - psicologo, psicoterapeuta, Mediatore Familiare, Servizio di Mediazione Familiare presso il Centro per la tutela delle relazioni familiari della Provincia di Roma, Didatta S.I.Me.F.

MARINA LUCARDI - psicologo, psicoterapeuta, Med. Familiare, Presidente S.I.Me.F., Didatta S.I.Me.F., Comitato direttivo S.I.Me.F., Centro per l'Età Evolutiva di Roma

ANNA PADALINO - assistente sociale, Mediatore Familiare, Didatta S.I.Me.F., Centro per l'Età Evolutiva di Roma

FATIMA UCCELLINI - psicologo, Mediatore Familiare, Didatta S.I.Me.F., Centro per l'Età Evolutiva di Roma.

 

Articolazione delle Materie


prima annualità
  • La coppia: dal contratto alla crisi
  • Psicologia della relazione: la teoria dei sistemi motivazionali interpersonali
  • Psicologia della separazione e del divorzio: la separazione come evento e la crisi dell'identità
  • Psicologia della separazione e del divorzio: la separazione come processo e le modalità di gestione del conflitto
  • Le modalità di gestione del conflitto: analisi motivazionale
  • Le modalità di gestione del conflitto: esercitazioni pratiche guidate
  • Tecniche del colloquio con la coppia
  • Psicologia dell'età evolutiva: tappe dello sviluppo del bambino e dell'adolescente
  • Separazione e fasi dello sviluppo dei figli
  • I figli e le modalità di gestione dle conflitto
  • Gli effetti della separazione sui figli: analisi motivazionale
  • La consulenza tecnica nella separazione e nel divorzio
  • La famiglia immigrata
  • Principi, obiettivi e modelli della Mediazione Familiare

seconda annualità

  • Il Servizio di accoglienza alla Mediazione Familiare
  • La fase preliminare della Mediazione Familiare: analisi della richiesta e valutazione della mediabilità
  • Tecniche del colloquio nella prima fase della Mediazione Familiare
  • Le prime fasi della Mediazione Familiare: esperienze pratiche guidate
  • La seconda fase della Mediazione Familiare: la negoziazione degli accordi
  • Tecniche del colloquio nella seconda fase della Mediazione Familiare
  • La terza fase della Mediazione Familiare: la verifica degli accordi
  • Tecniche del colloquio nella terza fase della Mediazione Familiare
  • La seconda e la terza fase della Mediazione Familiare: esperienze pratiche guidate
  • La ricerca in Mediazione Familiare: costruzione e utilizzo di strumenti di indagine e analisi della casistica
  • Il follow-up in Mediazione Familiare
  • Quando la Mediazione Familiare è impossibile: il sostegno alla genitorialità
  • Mediazione Interculturale

 

Tempi e Aula


Le lezioni Teorico-pratiche e quelle di Supervisione si svolgono con cadenza quindicinale (Venerdì intera giornata e Sabato mattina) presso la sede dell'Ente, accreditata per la formazione.

Le sedute di Mediazione Familiare in Supervisione sono effettuate e videoregistrate presso i locali del il Polo Clinico dell'Ente, certificato per la Qualità. Le sedute di Mediazione possono essere seguite, in circuito chiuso, anche in Aula, secondo le modalità previste dalla normativa sulla Privacy.

Lo stage, coordinato dal Tutor e personalizzato, si svolge presso strutture pubbliche, private e del privato sociale di competenza.


(c) 2006 OSMO Montesano